mulberry bags mulberry outlet mulberry sale mulberry handbags mulberry bag mulberry bags mulberry outlet mulberry sale mulberry handbags mulberry bag mulberry purse mulberry bayswater mulberry outlet york mulberry factory shop mulberry uk mulberry purse mulberry bayswater mulberry outlet york mulberry factory shop mulberry uk sac longchamp saint francois longchamp sacs longchamp sac longchamp pliage longchamp pas cher Babyliss Pro Perfect Curl babyliss curl secret babyliss perfect curl babyliss babyliss pro

La “Casa Mondo”

Cioè quello che abbiamo intorno, il pianeta nel quale viviamo e che stiamo distruggendo. Una “Casa” sempre più precaria per colpa nostra, dove chi ne ha consapevolezza trova spesso innanzi a sé solo mucchi di parole che da tempo hanno perso il loro significato. Perché ormai è tutto un chiacchiericcio inutile e velleitario, chiassoso rumore come quello che tracima dai talk show televisivi e poco o nulla incide nella realtà quotidiana. E tuttavia un margine ancora c’è, una piccola ma solida zona franca nella quale costruire in se stessi un’alternativa al Vuoto, come suggerisce “Sognare e resistere nella Casa Mondo”, di Toni Maraini.
Una telefonata di mattina presto, Agata, scrittrice, lascia i suoi appunti e, dopo qualche esitazione (il solito e sempre inopportuno call center?), risponde. E’ Giovanni, pittore, amico di vecchia data, un piacere risentirlo e fra i due, dopo i convenevoli di rito, torna quel sentire di un tempo, la loro percezione di una realtà che si deteriora giorno per giorno. Oggi, in particolare, dove essere connessi grazie al web significa essere pedinati se non braccati da un sistema che tende ad imporre le sue regole. In un mondo mercificato, dove il concetto di consumo è introiettato a livello subliminale (e qui viene citato Ernest Dichter e i suoi metodi di persuasione occulta, “Strategia del desiderio”, ovvero Freud in chiave mercantile), ha senso parlare di Arte e, soprattutto, “come”?
Ma, allargando l’orizzonte, tutto appare ormai sempre più cristallizzato in una prospettiva la cui unica logica è il profitto, il che significa ad alto livello multinazionali e sfruttamento delle risorse locali (il neo colonialismo africano) e a basso livello un tipo di opportunismo che inquina anche i rapporti umani. Un mondo in cui l’intrusione della realtà virtuale nelle nostre vite, con quell’ormai protesi fissa che è divenuto lo smartphone, rischia spesso di anestetizzare i nostri sentimenti e, soprattutto, la nostra capacità di stupirci.
E’ il torpore dell’anima quello che spaventa Agata, perché lo avverte intorno, fra la gente, in questa società sempre più liquida, che vive la Terra non come ospite, quale è in effetti, ma da pericoloso parassita. Sono da tempo saltati gli equilibri in omaggio ad un neo liberismo privo di qualsiasi accenno etico, che tale è la globalizzazione, un malcelato cannibalismo economico camuffato dall’asettica dicitura “leggi di mercato”. E tuttavia, richiamandosi al pensiero della filosofa Isabelle Stengers, si può resistere alla barbarie (”Résister à la barbarie qui vient”, titolo di un suo libro famoso) e questo significa un neo umanesimo del quale peraltro si avvertono segnali sparsi ovunque.
Dunque è ancora possibile la capacità di sognare e resistere nella Casa Mondo, la nostra Casa comune che, come Agata in questo racconto, Toni Maraini vive da sempre in prima persona. Perché da sempre le sue opere hanno una forte impronta sociologica, dove la componente umana è protagonista assoluta, alla ricerca di una dimensione dove non più l’io individuale ma l’io collettivo abbia sede stabile nella Casa Mondo. Come scrive Agata-Toni  “non so come conciliarmi con la storia/ e non ho cellulare con algoritmi virtuali/ ma ho mani amiche e voci/ che s’intrecciano con le mie”.
“Sognare e resistere nella Casa Mondo”, di Toni Maraini, pagg.65 euro 10.

Maraini

1 Commentoa“La “Casa Mondo””

  1. Siamo come la muffa su un arancia (avete presente?)
    solo che noi abbiamo (solo) questa arancia!
    Che altro dire ???
    E pensare che siamo di poco inferiori agli angeli.

Inserire un commento

L'indirizo di email non verrà pubblicato.




Galleria Video

Blu notte – Mafia & Politica – Parte 1
bluenotte
TOTO’ E I POLITICI DI CASA NOSTRA
mqdefault
“L’ULTIMA PREPOTENZA” Mario Albanesi non infangare
“L’ULTIMA PREPOTENZA” Mario Albanesi non infangare
Gli umani e gli altri: WWF per i 50 anni
Gli umani e gli altri: WWF per i 50 anni
Dadone (M5S): “Quote rosa? Meglio preferenze…
Dadone (M5S): “Quote rosa? Meglio preferenze…
Guarda ancora
WordPress SEO fine-tune by Meta SEO Pack from Poradnik Webmastera