mulberry bags mulberry outlet mulberry sale mulberry handbags mulberry bag mulberry bags mulberry outlet mulberry sale mulberry handbags mulberry bag mulberry purse mulberry bayswater mulberry outlet york mulberry factory shop mulberry uk mulberry purse mulberry bayswater mulberry outlet york mulberry factory shop mulberry uk sac longchamp saint francois longchamp sacs longchamp sac longchamp pliage longchamp pas cher Babyliss Pro Perfect Curl babyliss curl secret babyliss perfect curl babyliss babyliss pro

untitled

“TULIPANI DI SETA NERA”

Si è concluso il 10 febbraio 2014 la settima edizione di uno dei più importanti e prestigiosi Festival di cinema breve che punta i riflettori sulla valorizzazione di tutte le diversità.

 “Tulipani di Seta Nera: Un Sorriso Diverso” è iniziato l’8 Febbraio presso la Casa del Cinema di Roma, e si è concluso con un grande gala di premiazione il 10 febbraio dalle presso il Teatro Olimpico.

Metis Di Meo, Andrea Roncato, Christian Floris[1]

La conduzione della manifestazione, presieduta da Andrea Roncato e prodotta da Diego Righini, è stata affidata ai conduttori Christian Floris e Metis Di Meo

Moltissimi sono gli ospiti del mondo del cinema e dello spettacolo che hanno preso parte alle due giornate di proiezione e al red carpet conclusivo: la madrina Giulia Elettra Gorietti e il padrino Flavio Parenti, le attrici Valeria Fabrizi, Rossella Izzo, Monica Scattini, Giorgia Wurth, Georgia Viero, Nadia Bengala, Demetra Hampton, Irma Capace Minutolo, i registi Anna Maria Liguori e Fausto Brizzi, gli attori Brando Giorgi e Beppe Convertini, lo stilista Renato Balestra, i presentatori Ingrid Muccitelli e Patrizio Roversi e molti altri.

Giulia Elettra Gorietti

dfg

Il festival, pur mantenendo il lato glamour, si connota sempre più come luogo di riflessione cinematografica e di disamina sociale.

Nato da un’idea di Paola Tassone, Presidente Fondatore del Progetto Tulipani di Seta Nera ed anche coordinatore del comitato Artistico, ha fortemente voluto che la rassegna cinematografica, unica nel suo genere, si focalizzasse e contrastasse i pregiudizi legati al termine diversità, attraverso la promozione dei lavori dei registi e degli autori di cinema che sapessero raccontare tramite le immagini, non il semplice racconto di una diversità, ma l’essenza della diversità, sapendola soprattutto valorizzare. Prodotto dall’Associazione studentesca universitaria “l’Università Cerca Lavoro” presieduta da Ilaria Battistelli, ha visto gareggiare 15 cortometraggi di altissimo rilievo artistico e sociale, accuratamente selezionati dalla giuria tecnica presieduta da Sara Iannone e Vice Presidenti Carlo Brancaleoni e Corrado Veneziano, composta da 30 stimati professionisti del settore, su un totale di 60 cortometraggi pervenuti.

Valeria Fabrizi, Premia Rita Statte e Rosella Izzo

Elemento interessante che, per il secondo anno il comitato artistico ha deciso di potenziare, è quello di premiare il lavoro dei giovani talenti; oltre al vincitore del festival, che riceverà il riconoscimento di Miglior Film, il festival vuol premiare il miglior regista emergente istituendo un premio in denaro al Miglior Sorriso Nascente. Infine sarà assegnato il Premio Sorriso dei Giovani, questo premio, volutamente assegnato da una rosa di circa una decina di allievi di scuole e/o accademie che hanno preso parte al Tour Tulipani di Seta Nera, ed autorevoli ospiti provenienti dal mondo della cultura e vari professionisti, che andranno a costituire la Giuria di Giovani di VariEtà, presieduta da Serena Gray e suo vice Sara Lauricella.

Fausto Brizzi, Premia Dott. Franco Lattanzi

Il concorso viene reso ancor più interessante dalla istituzione di due sezioni speciali dedicate al “Valore della Sicurezza sul Lavoro” ed all’”Infanzia” rispettivamente con l’attribuzione del Premio: “Valore del Lavoro” e “Sorriso nell’Infanzia”. Nella prima si mette in risalto la prevenzione e la sicurezza sui posti di lavoro, fondamento per un futuro migliore dei lavoratori e dei datori di lavoro. Nella seconda sezione si sottolinea l’importanza dell’universo infantile, privo di pregiudizi e ricco di ingenuità e innocenza;

 

Durante la maratona di proiezioni, che si è tenuta sabato 8 febbraio, dalle ore 9.30 alle ore 13.30 alla Casa del Cinema, tutte le opere in gara sono state presentate e valutate dalla giuria di VariEtà e alla Giuria di Tecnica presieduta da Serena Grey e Vice Presidente Sara Lauricella, composta da circa 50 autorevoli ospiti provenienti dal mondo della cultura e una delegazione di giovani iscritti a differenti scuole di cinema e di spettacolo di Roma. La giuria tecnica ha poi scelto le 7 opere più meritevoli tra i 15cortometraggi finalisti, che sono state annunciate durante la giornata del 9 febbraio, e che hanno acceduto di diritto alla valutazione finale per l’assegnazione dei due premi più importanti della manifestazione: Premio Miglior Corto 2014, e Premio Miglior Sorriso Nascente. I due premi stati assegnati rispettivamente a “NON È SUCCESSO NIENTE” di Chantal Toesca, e a “PRE CARITÀ” di Flavio Costa. Mentre tutte e 15 le opere finaliste gareggiavano per le premiazioni tecniche.

dfghj

Oltre i due riconoscimenti appena citati, domenica 9 febbraio sono stati consegnati 6 premi tecnici:

- Premio Miglior Sceneggiatura a: “More than hours” di Ali Asgari. – Premio Miglior Fotografia a: “Malatedda” di Diego Manfredini. – Premio Miglior Attore a: IONUT COSTANTIN per il film “Margerita”, di Alessandro Grande. – Premio Miglior Attrice a: CLAUDIA CRISAFIO per il film “Io sono qui” di Liliana Eritrei – Premio Miglior Musica a: “Margerita” di Alessandro Grande. – Premio Miglior Documentario a: “Italiani 2.0” di Stefano Moretti, Silvia Vaccaro,  Caterina Marcucci, Sara Sonia Acquaviva e Michelangelo Baucina

Sono stati inoltre assegnati altri importanti riconoscimenti, quali: – Premio Sezione Speciale Sorriso nell’Infanzia, realizzato con il supporto di CIFA e volto a sottolineare l’importanza dell’universo infantile privo di pregiudizi e ricco di innocenza. Il premio è stato dato a: “Blush” di Simone Barbetti. – Premio Sezione Speciale Valore sul Lavoro, realizzato con il supporto di INAIL e volto a mettere in risalto la prevenzione e la sicurezza sui posti di lavoro. Il premio è stato assegnato a: “La ricotta e il caffè” di Sebastiano Rizzo, consegnato dall’ On. Antonino Lo Presti. – Premio di VariEtà a: “Pre Carità” di Flavio Costa, consegnato da Serena Grey in qualità di Presidente della Giuria di Giovani di VariEtà.

teatro

Per quanto riguarda i premi speciali, è stato assegnato il Premio Sorriso Diverso “Lungometraggio” al film “Indovina chi viene a Natale?” di Fausto Brizzi, perché con ironia e rispettando i canoni della commedia italiana ha saputo raccontare una diversità e renderla protagonista di un film di successo.

Il Premio Sorriso Diverso 2014 “Filmografia” è stato consegnato all’attrice Valeria Fabrizi per la sua capacità  di associare al suo percorso professionale ruoli sempre coerenti con quanto accadeva nella realtà sociale del Paese.

Il Premio Sorriso Diverso 2014 “Fiction” è stato assegnato alla serie tv “Braccialetti rossi”, prodotto televisivo che nell’ultimo periodo ha saputo focalizzare l’attenzione dell’opinione pubblica sulle tematiche riguardanti l’infanzia e la salute ponendo come fulcro narrativo l’importanza dell’amicizia e del sorriso come prima cura ad ogni male.

La trasmissione “Linea Verde” ha ricevuto il “Premio Speciale Sorriso Diverso”, per l’impegno profuso negli anni a sostegno della diversità, e il cortometraggio “Insieme” di Anna Maria Liguori la “Menzione Speciale Sorriso Diverso”.

jsdp_img_Jacopo-Sipari-3071

La serata si è conclusa con il concerto  di Pescasseroli, che ha proposto uno splendido riadattamento delle colonne sonore più significative della storia del cinema.

9oo

 

Inserire un commento

L'indirizo di email non verrà pubblicato.




Galleria Video

Blu notte – Mafia & Politica – Parte 1
bluenotte
TOTO’ E I POLITICI DI CASA NOSTRA
mqdefault
“L’ULTIMA PREPOTENZA” Mario Albanesi non infangare
“L’ULTIMA PREPOTENZA” Mario Albanesi non infangare
Gli umani e gli altri: WWF per i 50 anni
Gli umani e gli altri: WWF per i 50 anni
Dadone (M5S): “Quote rosa? Meglio preferenze…
Dadone (M5S): “Quote rosa? Meglio preferenze…
Guarda ancora
WordPress SEO fine-tune by Meta SEO Pack from Poradnik Webmastera